Introduzione

I principali libri contabili o registri da stampare entro i termini previsti dalle normative sono:

  • Registri I.V.A. acquisti e vendite + Registro dei corrispettivi
  • Libro giornale
  • Registro dei beni ammortizzabili

Per alcuni tipologie di società è prevista inoltre la stampa di un unico Libro degli inventari (Bilancio CEE, Saldi Clienti e Fornitori, Valorizzazione delle rimanenze).

Secondo la normativa sulla tenuta dei registri contabili, vigerebbe inoltre l’obbligo di stampare le schede contabili (mastrini) di tutti i conti movimentati nell’esercizio. Nella prassi invece, tenendo conto che gli stessi dati sono già riportati nel libro giornale e soprattutto tenendo conto che oggi giorno, coi moderni software gestionali, è sempre possibile, a richiesta delle autorità competenti, stampare e presentare le schede contabili in tempo reale, si può evitare la stampa ed archiviazione cartacea di tali mastrini (*).

* ovviamente a patto di garantire entro i termini massimi previsti (10 anni) l’operatività di stampa mastrini dai propri gestionali.


Stampa registri I.V.A.

Per stampare i registri I.V.A.

  • Dal menu COGE selezionare Stampa registri IVA.



In caso di stampa provvisoria o comunque ad uso interno è possibile specificare liberamente il periodo di competenza IVA da stampare (anche indipendentemente dal tipo di liquidazione periodica), la tipologia di registri (Acquisti e/o Vendite) ed anche quale singolo sezionale di registro (Serie) stampare o visualizzare. In questo modo la procedura di stampa registri può essere tranquillamente utilizzate ai soli fini di controllo registrazioni e progressioni di protocolli e date.
In caso di stampe definitiva (attivabile spuntando la casella Stampa definitiva) la procedura predispone la selezione di tutti i registri coinvolti e del primo periodo di liquidazione (mensile o trimestrale) da stampare. La stampa in definitiva di un periodo IVA comporta la chiusura in definitiva di tale periodo, con il conseguente blocco di eventuali modifiche contabili.
La stampa in definitiva prevede inoltre la stampa automatica della liquidazione periodica sull’ultima pagina del registro vendite e predispone la numerazione progressiva separata per i 2 registri Acquisti e Vendite.
Il numero iniziale di pagina dei registri viene gestito in automatico e parte da 1 per le stampe dei registri del primo periodo IVA (mese di Gennaio o I° Trimestre) e successivamente incrementato in base al numero di pagine prodotte. Evitare di modificare i numeri di pagina proposti se non per esigenze operative di ristampa registri.
Terminata la stampa relativa al primo periodo IVA, la procedura proporrà automaticamente i parametri di stampa per il periodo IVA successivo: sarà dunque sufficiente riconfermare la stampa per ottenere i registri IVA del secondo periodo. Proseguire in questo modo fino alla stampa dell’ultimo periodo IVA (mese di Dicembre o IV trimestre) nella quale compariranno in automatico anche le note di chiusura registro.

Si ricorda che, in caso di presenza di anomalie nella progressività di numeri di protocollo e di date di registrazione, la procedura visualizzerà l’elenco degli errori rilevati e non produrrà alcuna stampa. Lo stesso controllo, in effetti, viene eseguito già durante le singole liquidazioni periodiche quindi, in teoria, durante la stampa definitiva dei registri non dovrebbero essere rilevate anomalie bloccanti.


Stampa del libro giornale

Per avviare la stampa del libro giornale

  • Dal menu COGE  selezionare Stampa libro giornale.



Questa semplice procedura consente di impostare il periodo di stampa (generalmente l’intero esercizio) e di scegliere tra una modalità provvisoria ed una definitiva.  In caso di stampa definitiva il relativo periodo contabile stampato verrà “chiuso” bloccando qualunque modifica contabile relativa al periodo stampato.
In fase di stampa è prevista la numerazione sequenziale delle pagine come richiesto dalla normativa.
Il progressivo di stampa è rappresentato da un numero progressivo che parte da 1 per il primo movimento stampato e che viene incrementato ad ogni movimento successivo. Questo numero non ha alcuna relazione con il numero di registrazione progressivo delle registrazioni contabili.
In caso di necessità di ristampa di alcune pagine del libro giornale, è possibile specificare oltre che una data di partenza, anche il primo progressivo di operazione da stampare, basandosi sull’ultimo progressivo stampato nell’ultima pagina utile libro giornale. In questo modo è possibile mantenere la progressività di pagina ed progressivo operazione anche in caso di stampe parziali eseguite in tempi diversi (ad esempio per un malfunzionamento del dispositivo di stampa).

Nota: si ricorda che i libri contabili non sono più soggetti a vidimazione obbligatoria. In base alla normativa vigente, per il libro giornale sussiste comunque l’obbligo di applicazione di un bollo ogni 100 pagine e sull’ultima pagina.


Stampa delle schede contabili (mastrini)

Per avviare la stampa delle schede contabili

  • Dal Menù COGE selezionare Scheda contabile
  • Premere il pulsante Stampa.




Scegliere il tipo di conti da stampare (Clienti, Fornitori o Conti ordinari) e poi specificare se escludere i conti non movimentati (consigliato) e se escludere i conti con saldo zero. In caso di stampa di tutte le schede contabili a chiusura esercizio, si consiglia di stampare anche i conti con saldo a zero (ma che risultino movimentati).
Successivamente alla selezione dei parametri di stampa verrà richiesta la destinazione di stampa.
In caso di stampa schede per tutti i conti (clienti o fornitori o ordinari) si consiglia di evitare l’anteprima di stampa, in quanto potrebbe sovraccaricare la memoria dell’elaboratore.

Created with the Personal Edition of HelpNDoc: Full-featured Kindle eBooks generator