Introduzione

Un codice è un insieme di caratteri alfanumerici che identifica in breve una entità che viene usata in Jazz. .

Descrizione

Sia che il codice identifichi un cliente, un articolo o una condizione di pagamento è necessario che il codice sia facilmente memorizzabile per poterlo conseguentemente utilizzare per richiamare l'entità che rappresenta.

Anche se nulla ci vieta di creare codici seguendo il caso o l'intuizione è necessario tenere presente che una codifica "coerente" può semplificare di molto l'utilizzo di Jazz.


Esempio
Consideriamo a titolo di esempio un codice articolo e supponiamo di dover codificare un articolo generico bicicletta e tre sue varianti (gialla, verde e rossa). Inoltre codifichiamo a magazzino anche delle parti di ricambio: ad esempio ruota anteriore, ruota posteriore e catena.

Un esempio di codifica coerente (e facilmente memorizzabile) potrebbe essere la seguente:


BICI.0

Identifica la bicicletta generica

BICI.G

Identifica la bicicletta GIALLA

BICI.V

Identifica la bicicletta VERDE

BICI.R

Identifica la bicicletta ROSSA


Una alternativa più comunemente usata è questa, dove vengono usati dei codici numerici sia per l'articolo base che per le varianti:

001288.000

Identifica la bicicletta generica

001288.023

Identifica la bicicletta GIALLA

001288.046

Identifica la bicicletta VERDE

001288.088

Identifica la bicicletta ROSSA


Per le parti di ricambio potremmo utilizzare la stessa strategia, identificando sempre con 001288 la bicicletta e con dei "modificatori" le parti di ricambio:

001288.000

Identifica la bicicletta generica

001288.RRP

Identifica la ruota posteriore

001288.RRA

Identifica la ruota anteriore

001288.RCT

Identifica la catena


Notare che i modificatori del codice originario in questo caso iniziano con la lettera R che sta per "RICAMBIO"

L'utilizzo di codici "intelligenti" o "parlanti" semplifica molto l'utilizzo di Jazz, richiedendo un minimo sforzo in fase di codifica ma controbilanciandolo abbondantemente in fase di utilizzo.


Esempio 2

Un altro fattore da tenere presente è lo sforzo mnemonico necessario per ricordare i codici, pur essendo possibile richiamare la lista di ricerca in qualsiasi momento, è a volte piu' veloce inserire i codici direttamente, ecco qualche esempio utile per codificare aliquote IVA e condizioni di pagamento:

Entità

Codice suggerito

IVA 20%

20

Esente IVA art.8 ...

ES08

Non imponibile IVA art.41 ...

NI41

Pagamento a rimessa diretta

RD

RIBA 30 giorni fine mese

RB30FM

RIBA 60 giorni fine mese

RB60FM

RIBA 30-60 giorni fine mese

RB3060FM


Avvertenza

Un errore da non commettere è utilizzare gli spazi bianchi (blank) nei codici: è molto difficile distinguere due codici a colpo d'occhio:

001288 000

Uno spazio

001288  000

Due spazi


E' inoltre consigliato creare codici che NON contengano i seguenti caratteri:

' ` \ ?, ; | % & ò ç à è è ù ° € £ "



Created with the Personal Edition of HelpNDoc: Full-featured Documentation generator